sabato 2 dicembre 2017

Recensione "Il sogno di Talitha".


Ciao a tutti lettori!
Finalmente è arrivato dicembre e io mi sono ufficialmente trasformata in un piccolo elfo aiutante di Babbo Natale. 
In questi giorni ho recuperato qualche regalo, mentre oggi con i miei familiari prepareremo il Presepe e più avanti farò l'albero con Stefano. È uno dei momenti più belli che condividiamo insieme, con la musica di sottofondo ci divertiamo a sistemare gli addobbi e a scattare qualche foto buffa. 
Fermo qui il mio monologo per introdurvi alla bellissima lettura che ho concluso verso la fine del mese di novembre, "Il sogno di Talitha" dalla saga "I regni di Nashira".

Titolo: Il sogno di Talitha
Autore: Licia Troisi
Prezzo: 13 €
Pagine: 432
Editore: Mondadori
Voto: 5/5 🌸 


Trama:
In un mondo chiamato Nashira, il territorio denominato Talaria é suddiviso in quattro Stati: Regno dell'Inverno, Regno dell'Autunno, Regno dell'Estate e Regno della Primavera. Un universo nel quale la sopravvivenza degli esseri viventi dipende dall'aria prodotta dagli alberi, i Talareth, che ricoprono l'intera Talaria. Purtroppo tale fonte è esigua e tramite delle speciali pietre dotate di poteri arcani si tenta di contrastare la sua ampia dispersione. 
Le città, che vivono al di sotto dei lunghi rami dei Talareth, sono sottoposte a un antico dogma che impedisce agli abitanti di volgere lo sguardo verso il cielo ed ai suoi due soli. 
Talitha, è una delle figlie del conte Megassa di Messe, situato nel Regno dell'Estate. 
Esperta nell'arte delle armi sogna di poter entrare a far parte della Guardia, ma con la morte dell'amata sorella Lebitha i piani per il proprio futuro subiranno un drastico mutamento.
Le mire politiche del padre per accedere al trono, la costringeranno a sostituire il ruolo che la sorella ricopriva, diventare una sacerdotessa del monastero di Messe.
Forte, indomabile e ribelle sarà obbligata a sottostare alla volontà della famiglia, ma sua sorella le ha lasciato un compito fondamentale da portare a termine. 
Le verità su cui si basa il mondo di Talaria risulteranno essere fittizie, delle menzogne tutelate dalle sacerdotesse. 
Talitha e il suo servo e amico Saiph si troveranno ad avere tra le proprie mani il destino di Nashira.

Recensione:
Nell'arco della mia vita ho letto svariati fantasy e ho potuto constatare che in seguito all'uscita dei capisaldi "Il signore degli anelli" di J.R.R.Tolkien, "Le cronache di Narnia" di C.S.Lewis e "Harry Potter" di J.K.Rowling, molti dei loro successori sono state delle mere copie.
Questo volume, invece, ha creato un mondo completamente diverso da quelli che sono passati tra le mie mani di lettrice, è riuscito a discostarsi e ad essere originale.
La storia è avvincente, avventurosa, con svariati colpi di scena che rendono la prosa movimentata e mai noiosa. 
Le descrizioni sono sublimi, i personaggi sono caratterizzati nella loro totalità, non solo nei loro pregi, ma anche nei difetti. Ho apprezzato molto che l'autrice abbia voluto rivelare anche i lati oscuri dell'eroina, Talitha, cosí da non idealizzarla. A mio parere tale realismo porta il lettore a sentirsi più vicino alla protagonista, riuscendo a rivedersi anche nei suoi lati negativi.
Talitha è un personaggio forte, una neo donna sicura di sé, seppur necessiti di essere a volte sorretta e confortata da Saiph.
L'amico non è assolutamente la classica "spalla", anzi sovente Talitha farà ricorso al suo ingegno.
Un'amicizia profonda, intaccabile, che li renderà forti come due elementi congiunti di un assemblamento, non possono coesistere l'uno senza l'altra. 
Le sensazioni dei personaggi sono vivide e palpabili. Nel Regno dell'Inverno Talitha tocca per la prima volta nella sua vita la neve e in quell'istante ho percepito il freddo sulla mia pelle.
L'autrice ci prende per mano e ci accompagna in questo mondo a noi nuovo e ignoto, insegnandoci poco alla volta le sue regole e mostrandoci la sua magia. 
È molto più di un libro, è un viaggio. Una meta unica in quanto ci conduce a sentire gli odori e i suoni di un luogo irraggiungibile se non tramite le parole di Licia Troisi. 
Vi parlo da forestiera e combattente, maestra nell'uso della spada ed esperta delle cartine di Nashira, tutte capacità apprese tramite questo libro, appunto perché vi farà testare in prima persona ogni accadimento. Un'esperienza tangibile attraverso tutti i sensi.
Se siete curiosi di scoprire cosa accadrà ai personaggi e se vi ho incuriosito con la mia recensione vi rimando alla lettura di questo volume, io nel mentre rimedieró il secondo episodio della saga e presto ci aggiorneremo sull'evoluzione di questa affascinante avventura. 

16 commenti:

  1. Bellissima recensione. MI hai convinta a leggerlo. Licia Trosi è molto brava a descrivere i personaggi, mettendo in evidenza sia i lati positivi che negativi del loro carattere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia! Quando l'avrai letto avvisami, sono curiosa di sapere cosa ne pensi al riguardo! Licia Troisi è una maga nelle descrizioni. Bacioni!

      Elimina
  2. Ciao Diletta, noi ci conosciamo da poco ma siccome mi sei piaciuta molto ho voluto farti un regalo. Se ti va passa nel mio blog "I pensieri di P." perché ho un premio per te. Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei stata carinissima! Grazie Pia, non so come ringraziarti <3

      Elimina
  3. Bella recensione ma, non volermene, la Troisi mi sta indigesta come la peperonata.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come mai Francesca? :) Non ti piace la sua scrittura?

      Elimina
  4. Sapevo che la Troisi ti sarebbe piaciuta, io l'ho scoperta diversi anni fa e da allora non l'ho più abbandonata.
    Spero che leggerai piano piano anche le altre serie di questa fantastica autrice.
    Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho recuperato due volumi delle Guerre del Mondo Emerso, piano piano leggeró tutto :)

      Elimina
  5. Ciao, nuova follower; complimenti per blog e post; qui trovi l'ultimo postato da me un'oretta fa: https://ioamoilibrieleserietv.blogspot.it/2017/12/sirene-serie-tv-recensione.html

    se ti va ti aspetto da me come lettrice fissa (trovi il blog anche su facebook e instagram come: ioamoilibrieleserietv)grazie

    RispondiElimina
  6. Ciao Benedetta! Grazie mille per i complimenti, é sempre bello sentire che il proprio lavoro viene apprezzato. Ti seguo subito e non mancherò di leggere i tuoi post. Grazie mille a te :)

    RispondiElimina
  7. Ciao👋 ho già sentito parlare dei libri di Licia Troisi ma non ne ho letto neanche uno, ora voglio recuperarli 😊 interessante la tua recensione! Mi iscrivo come tua lettrice fissa su Blogger, anch'io adoro leggere 📚 e ho una piccola rubrica sul blog dedicata ai libri, se vuoi farmi visita o ricambiare ➡ http://gattaracinefila.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho inziato a leggerli in questo periodo, proprio da questo volume! Te li consiglio vivamente perché mi stanno piacendo molto.
      Vado subito a seguirti e grazie per esserti iscritta ai miei lettori fissi :) un bacio!

      Elimina
  8. Ciao, di Licia Troisi ho letto le tre trilogia del mondo emerso (cronache, guerre e leggende del mondo emerso) e omonimo fumetto di quattro numeri sulle cronache del mondo emerso e mi sono piaciute molto; ho letto anche la ragazza drago ma non mi è piaciuto
    Nashira mi manca
    Ottima recensione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia! Grazie per i complimenti!
      Del Mondo emerso ho intenzione di recuperare tutto, anche il fumetto.
      Un bacio :)

      Elimina
  9. Ho divorato questo libro in meno di una settimana! Adoro lo stile della Troisi perchè riesce proprio a farti sentire uno dei protagonisti. Non ho ancora finito la serie, ma spero di terminarla quest'anno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Laura!
      Ho in lettura proprio ora il secondo volume e come darti torto, è sublime la Troisi! 😍

      Elimina